Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

Autostrade. Un biglietto esoso per non vedere lo spettacolo.

 

autostrade

 

L’articolo pubblicato ieri
era incentrato sul corso del fiume
e sulla differenza tra logica e immaginazione.

Considerando il percorso reale
di tutti i fiumi del mondo,
la media che collega il punto sorgente A
allo sbocco al mare B
è 3,14 volte superiore al percorso lineare:

Tre virgola quattordici è Il numero chiave
che corrisponde al PI greco.

La Natura, quindi,
nella sue manifestazioni di perfezione e bellezza
e in particolare nel fiume,
predilige l’armonia delle varianti non lineari,
suggerendo un percorso più lungo,
più ricco di emozioni e più bello da vivere.

A volte, la praticità e la velocità
sono a discapito del vero benessere.

In qualità di persone d’affari e viaggiatori,
ci troviamo di fronte a un bivio:

prendere l’autostrada
e pagare un biglietto esageratamente caro
oppure scegliere di esplorare gratis
il nostro meraviglioso territorio
paese dopo paese?

Quando è possibile farlo,
in assenza di urgenza
e diventando abili domatori del tempo,
è bello vivere la dimensione delle campagne,
scoprendo l’arte celata nei borghi,
temprando la pazienza
ai passaggi a livello, in attesa del treno.

Dietro alle api contadine
o dietro ai trattori da superare,
magari dopo la curva,
avvengono le sincronicità più interessanti.

Logogenesi utilizza l’attesa
per forgiare simboli con visione eterna.
Logogenesi è un libro aperto
in grado di cogliere contemporaneamente
lentezza e velocità, pieno e vuoto.

Aprendo questo libro di Simboli,
la pagina di sinistra è nera
con un quadrato centrale in miniatura bianco.
La pagina di destra è bianca
con un quadrato in miniatura nero.

Si riscopre così, nella vita lenta,
nell’equilibrio tra positivo e negativo,
la cultura autentica delle nostre radici,
la freschezza originale del piccolo bar
in alternativa all’asettico autogrill.

Riflettendo,
l’autostrada è l’unico teatro
in cui si paga un biglietto esoso
per NON vedere lo spettacolo.

Sergio Bianco. Logogenesi

 

 

Un pensiero riguardo “Autostrade. Un biglietto esoso per non vedere lo spettacolo.”

  1. M⚓️rco ha detto:

    Battisti mogol
    Si viaggiare
    Fiordi norvegesi
    Battello
    Che bello
    Prenderlo se voglio
    Prenderlo per caso
    O per necessità.
    Che bello
    Riconoscere la libertà di scegliere
    anche osare
    Lusso di arrivare forse dopo
    Sorridente
    Sereno
    Consapevole
    Appagato
    Soddisfatto.
    Contrasto aiuta a sentire
    W viva !

    M. S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *