11 Febbraio 2020 - Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

Blossfeldt, il giovane fabbro che forgia le foto di Natura.

 

Blossfeldt-foto-fabbro-logogenesi

 

Karl Blossfeldt (1865-1932)
è un Maestro
della fotografia naturalistica.

Blossfeldt coglie il soggetto
e lo isola dall’ambiente,
per mostrare all’osservatore
la geometria compositiva
presente nei capolavori di Natura.

Blossfeldt è un alchimista.
Grazie al rigore del bianco e nero,
Egli estrae l’essenza della pianta,
unione di struttura e forma.

A volte Blossfeldt
ingrandisce i particolari
e mette a fuoco dettagli minimi
per svelare i meccanismi,
le delicate complicazioni
presenti in Natura.

Nelle foto di Blossfeldt
non c’è profumo e neanche colore.

È come sfogliare con la lente
un erbario monocromatico
da lui meticolosamente composto,
pagina dopo pagina,
specie dopo specie.

Bloddfeldt,
precursore dello still-life
e delle foto di moda,
mette in posa
silenti modelli e modelle
della collezione autunno-inverno.

Ogni soggetto
è isolato dal fondale neutro
che indica, nella mia visione,
il silenzio della contemplazione.

MI piace pensare che Blossfeldt
sia giunto al suo stile così personale
dopo aver lavorato da giovane
nelle ferrerie Magdesprung.

In officina,
Karl forgia ad arte il ferro
in virtù delle caratteristiche
e delle potenzialità
della materia prima.

I tratti curvi
e gli spessori del ferro
sono le stesse linee armoniche
presenti nelle sue composizioni.

La costruzione di un cancello
in ferro imbattibile (e non battuto)
segue gli stessi codici
presenti anche in un gioiello
di universale bellezza.
Ferro versus oro.

Per Logogenesi, la Natura è Maestra.

Il Simbolo, creato in virtù
dei codici della Logogenesi,
ha valore assoluto e superiore
rispetto al gioiello più prezioso
perchè è libero dalla materia
e vale per quello che è
e non per l’oro
o il diamante che lo compone.

Sergio Bianco, Logogenesi

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *