1 Marzo 2018 - Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

Figaro. Il conferimento dell’incarico: fare la cosa sacra.

 

Barbiere-siviglia

 

Cosa c’entra Figaro
con il conferimento dell’incarico
per lo studio del Marchio d’Impresa?

Ho scoperto il Barbiere di Siviglia
per merito di una madrelingua inglese.
Ero andato di persona da lei
a ritirare delle traduzioni
e nell’aria c’era questa vibrazione sonora
di musica e parole
proveniente da un disco in vinile.

Una magia.

Prima di quel momento
non avevo mai prestato
attenzione alla lirica.
È proprio vero:
le cose belle accadono
a chi è pronto a riceverle.
Così, grazie alle circostanze,
e al modo sincero e autentico
in cui un’inglese mi ha fatto scoprire
questo tesoro italiano,
Figaro è stato per me
un vero colpo di fulmine.

Nell’opera di Rossini, Il Conte d’Almaviva
innamorato della bella Rosina,
chiede a Figaro, barbiere,
nonché factotum della città,
di aiutarlo a conquistare il cuore della ragazza.

Questo, in chiave Logogenesi
si chiama “conferimento dell’incarico”.

Infatti Figaro cosa fa?
Prima di entrare in azione,
chiede al Conte d’Almaviva
di fare la cosa sacra, ovvero il sacrificio.

Figaro lo motiva così.
“All’idea di quel metallo
portentoso e onnipossente,
un vulcano la mia mente,
un vulcano incomincia a diventar!
SI, SI!!!”

In realtà non è questione di oro
ma questione di fiducia, di complicità,
di sapere che esiste un forte impegno
che spinge Figaro a comportarsi
che se l’Impresa
di conquistare il cuore di Rosina
lo riguardasse personalmente.
Grazie a questo approccio coinvolgente
Figaro escogita
quella che lui stesso definisce
“invenzione prelibata”
che porterà al successo dell’Impresa.

Allo stesso modo,
dopo profondo dialogo conoscitivo,
in seguito al conferimento dell’incarico
io sento un profondo senso di rispetto,
verso la persona
che ha riposto piena fiducia in me.

Un senso di responsabilità
e di appartenenza
che mi spinge ad agire al meglio
come se l’Impresa
da illuminare con identità vincente
fosse la mia.

In assenza di sacrificio
non si riesce a pensare in modo costruttivo.
Non si accende alcuna connessione
con le forze alleate dell’universo
e sinceramente
trovo difficile dedicare Tempo
a chi approva con naturalezza
il listino prezzi di Quattroruote
e non capisce il valore del Marchio
e il grande impegno che l’applicazione
del Metodo Logogenesi richiede.

Dal teatro al cinema.
Nel film Pretty Woman
Lui, Richard Gere è un miliardario
che si innamora di una prostituta.
Lei è interpretata da Julia Roberts.

Dopo varie vicissitudini
lei se ne torna a casa.
Lui capisce di aver sbagliato,
non la vuole perdere e la raggiunge
nella sua modesta casa di periferia.

E sapete cosa fa
per dimostrarle il suo amore?
Sfida le vertigini,
di cui soffriva oltremisura
e si arrampica
lungo la scala antincendio della casa
con il suo mazzo di rose rosse.

Allora Julia capisce
che Richard è davvero innamorato:
per amor suo sfida le vertigini
e fa la cosa sacra.
È questo che intendo, in senso ampio,
come sacrificio.

Perciò le persone
“fortunatissime in verità”
che desiderano
per la propria Impresa
un marchio creato in virtù
dei codici della Logogenesi
possono iniziare a fare tre cose:

1 Ascoltare il Barbiere di Siviglia.

2 Dare un’occhiata a Quattroruote.

3 Leggere il libro “I codici della Logogenesi”.

Grazie della preziosa Attenzione.

 

Sergio Bianco

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *