Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

L’impressione del movimento è texture di segni compenetrati.

 

texture-argentario-impressionisti

 

Sono all’Argentario in riva al mare,
all’ora del tramonto.

Due sono i colori dominanti dell’acqua:
grigio argento e blu pastello.

Sono colori pieni, senza sfumature.

La Natura, per dipingerli,
ha utilizzato tubetti di colore pieno,
senza mezzi toni
e colori ad acqua, naturalmente…

La texture dell’acqua è composta
da forme cangianti concave e convesse:
nessuna spigolosità
è visibile allo specchio.

Le forme si compenetrano
con curvature tondeggianti.

Mi piace pensare che gli impressionisti,
nei loro atelier parigini,
abbiano tratto dal mare
la soluzione netta, reale e dinamica
di quella che, solo superficialmente,
appare come un’impressione.

Allo stesso modo,
nel dominio Logogenesi,
il motivo tramato,
formato dalla ripetizione
costante e armoniosa del simbolo
o di una parte rilevante di esso,
è reso sempre con due colori pieni
fino a creare
il movimento armonico
del tessuto o della carta
e, di conseguenza,
l’aspetto dinamico
dell’oggetto personalizzato.

Sergio Bianco, Logogenesi

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *