Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

Logo oltraggiato. Pulirsi le scarpe nello zerbino che respira.

 

zerbino-griffato

 

Zerbino griffato, logo oltraggiato.

Le zerbino, per definizione,
è una stuoia di ispida fibra,
posizionata all’ingresso,
per pulirsi le scarpe prima di entrare.

Lo zerbino ha questa utilià:
nelle giornate piovose, fangose o polverose,
lo zerbino assorbe, a pieni polmoni,
la sporcizia e la fortuna calpestata,
consolatrice dei distratti.

Con queste premesse, l’altro giorno, a Torino,
ho fotografato l’ingresso del negozio
di un noto brand di scarpe.

Il loro motto è XXXX respira.

Il marchio, apposto sullo zerbino di ingresso,
è quindi un invito a pulirsi le scarpe
nel valore più sacro
che un’Impresa possieda: il proprio Marchio.

Brutta cosa l’ignoranza.
La non conoscenza provoca danni
soprattutto se contrasta,
in modo evidente e risibile,
con il principale messaggio
che l’Impresa stessa diffonde.
XXXX respira.

Concludo con un invito rivolto ai negozianti,
ai titolari di bottege, di esercizi,
ai direttori di hotel fino a cinque stelle che,
con imbarazzante insistenza,
infliggono al loro marchio questo oltraggio.
Utilizzate lo zerbino neutro,
consono al suo vero e unico scopo,
senza griffarlo in modo maldestro.
Posizionate il vostro marchio in alto,
in armonia con la vostra visione e i vostri valori.

Diversamente,
strateghi erranti della comunicazione,
se volete solo apparire,
senza valutare il modo in cui si appare,
consiglio di personalizzare con il vostro logo
una superficie di ceramica bianca e liscia,
che si scopre alzando un coperchio
in vista di una impellente necessità.
È libera e sarete i primi.
Poi, tirando lo sciacquone
il vostro marchio risplenderà di nuovo
come il travertino di Chateau-Landon
della basilica di Mont-Martre
dopo il temporale.

Sergio Bianco. Logogenesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *