24 Febbraio 2018 - Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

Logo e Tempo. Variazione dei Nomi e dei Simboli.

 

Connessione-Logo-Tempo

 

Oggi parliamo della connessione
tra Logo e Tempo
e delle variazioni dei Nomi e dei Simboli
in base agli eventi e alle circostanze.

La casa sul mare
nella riviera Ligure, in Sardegna,
come in tante parti del mondo,
è un bene prezioso:
l’orizzonte infinito
rappresenta lo spazio aperto,
il silenzio interiore e la libertà.

È naturale quindi,
in tale pacifico contesto,
aprire luminose finestre e ampi terrazzi
per godere in pieno di questa meraviglia.

Al tempo delle scorribande dei Saraceni
la stessa casa sul mare valeva ben poco,
aveva finestre piccole
per motivi di difesa,
ed era abitata dal popolo.

Le case dei signori erano al sicuro,
protette da mura e lontane dalla costa.

Il mare, a quei tempi,
rappresentava una minaccia.

Gli eventi storici
mutano il valore delle cose.

Nomi e Simboli fanno leva su immagini,
emozioni e àncore subliminali
che evocano sentimenti benefici.

Essi possono fatalmente perdere potere
in seguito ad accadimenti imprevedibili
nel momento in cui il Nome stesso
o il Simbolo sono stati concepiti.

La svastica della cultura indiana,
utilizzata successivamente dal nazismo,
è un triste esempio di simbolo contaminato.

Allo stesso modo la stella,
che per tutti rappresenta il sogno,
l’ardente desiderio,
la luce, la spiritualità,
potrebbe cambiare completamente significato
e diventare improvvisamente
simbolo di pericolo
nel caso, ad esempio,
di una ipotetica minaccia extraterrestre.

Sergio Bianco
Logogenesi, 429/480

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *