Scritti di Sergio Bianco nel dominio dei Simboli.

scrivo-poesie-comee-cieco-vede-mare

Scrivo poesie come un cieco vede il mare.

Questa preziosa intuizione di Valentina Mulas mi ricorda lo spirito con il quale creo Marchi.

Continua a leggere »



polso-Sergio-Bianco

L’orologio sottocutaneo. Avere il polso della situazione

Abituarsi a immaginare l’ora ti porta, con un pò di allenamento, ad azzeccarla con precisione assoluta.

Continua a leggere »



scimmia

La triplice ignoranza. La scimmia osserva l’uomo.

La scimmia osserva l’uomo e trae le sue logiche conclusioni.

Continua a leggere »



Gustavo-Rol-grondaia

La grondaia di Gustavo Rol e il segno unico.

Immaginiamo due triangoli contrapposti che formano un poligono esagonale: nasce una stella.

Continua a leggere »



Aquila-tacchino-Franklin-stemma-americano

Il tacchino di Franklin: Il simbolo che non ha fatto la storia.

Benjamin Franklin, uno dei padri fondatori degli Stati Uniti d’America, non era d’accordo sull’utilizzo del simbolo dell’aquila…

Continua a leggere »



Hermann-Hesse-Logogenesi

Cosa o chi cerchi? La scienza si insegna. La saggezza no.

L’altra sera, con amici, si parlava di questa frase che appare in Siddharta, libro scritto da Hermann Hesse nel 1922.

Continua a leggere »



tatuaggi-oblioskyn

Fenomeni di massa. Tatuaggi all’eternit o visione eterna?

Il fenomeno del tatuaggio possiede una componente chimica e una componente estetica…

Continua a leggere »



goccia-logogenesi

Cultura d’Impresa e arte di coltivare il giardino.

Il giardiniere recide, quando è il caso, piante ancora fiorite, ma con energia decrescente, per innescare la viriditas delle nuove gemme.

Continua a leggere »



bellezza-via-maestra

La bellezza è la via maestra. Se vince, nessuno è sconfitto.

La trovi presente nelle nervature di ogni foglia. La Bellezza è la via maestra.

Continua a leggere »



Philippe-Petit

Scalare la vetta e scagliare la freccia per il sogno di un altro.

Hai un amico disposto a scalare la vetta per lanciare una freccia nel cielo per te?

Continua a leggere »