27 Febbraio 2019 - Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

Il simbolo dell’aratore etrusco e il solco della cultura.

 

Arezzo-qualità

 

Il Simbolo stampato in rilievo a secco
su questo segnalibro,
rappresenta la Qualità
dei prodotti agro-alimentari
della Provincia di Arezzo.

La tipica dentellatura del francobollo
evoca il valore istituzionale
a garanzia dell’eccellenza.

Il marchio non è più in uso
per motivi che non conosco
quindi, il presente utilizzato prima,
è in realtà un imperfetto.

Il Marchio si ispira alla scultura bronzea
dell’aratore di Arezzo,
forgiata in una bottega
dell’Etruria settentrionale
nel V secolo a.C.

Quando, nel 1995, ho realizzato questo logo
e questa immagine fotografica,
ho pensato al simbolo come qualcosa di vivo,
dinamico e vero,
in grado di tracciare i solchi della cultura,
avvolto dai raggi del sole
e da una pioggia gentile.

Il marchio è inserito nel libro
“I codici della logogenesi”,
nella sezione “preziose tracce di civiltà”-

Sergio Bianco, Logogenesi, 432/480

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *