10 Aprile 2020 - Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

Simbologia contadina dell’albero maestro

 

radici-albero-logogenesi

 

Nel cielo sereno,
ieri notte,
è apparsa la luna piena.

Nei giorni precedenti,
tempo di luna calante,
ho passato diverse ore
sugli alberi,
a fare lavori da contadino
e a scrivere articoli su Logogenesi.

Gli alberi
sono il punto di unione
tra la terra e il cielo.

Le radici affondano
e arrivano con i loro intrecci
fino a distanze impensabili
per le persone superficiali.

I rami sono simili a mani
e le mani sono simili
a celesti volieri
che comunicano
attraverso il vento.

Oggi scrivo di radici
e di grandi alberi.

Abbracciare un albero.
Riposare alle radici di un albero.
Salire sui rami.
Il rifugio della casa sull’albero.
L’albero accarezzato dal falegname.
L’albero Maestro
per navigare lontano.
L’albero maestro
per capire la saggezza
di viaggiare da fermo.

Nel Simbolo che oggi presento,
l’idea di albero
è inserita
nella perfezione del cerchio.

Radici profonde
e vettore che, dalla base,
punta verso il cielo,
dal negativo al positivo.
La parte superiore del simbolo
è aperta, senza confine.

Il tronco presenta
le scanalature tipiche
della colonna del tempio.

Contemplare
significa far entrare bellezza
nel tempio interiore.

Sergio Bianco, Artigiano del Simbolo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *