Scritti di Sergio Bianco nel dominio dei Simboli.

Cerchi: parola concentrica che contiene domanda e risposta.

 

mandorla sacra

 

“Cerchi è una parola concentrica
che contiene domanda e risposta.
Inizia con un punto interrogativo.
Il punto si allarga
fino a comprendere l’infinito.

Cerchi nell’aria.
Il tornado.

Cerchi nell’acqua.
Il vortice dell’abisso nel mare.

Cerchi nella terra.
Il cuore del vulcano.

Cerchi nel fuoco.
Il coraggio di saltare oltre.

Cerchi.
L’origine del trovare.”*

 

L’unione di due cerchi
dello stesso diametro
allineati in modo che il centro dell’uno
coincida con la circonferenza dell’altro
si definisce “Mandorla sacra“.

L’intersezione dei due cerchi
rappresenta la comunicazione
tra due mondi:
la sfera materiale e spirituale.

Evoca la forma del seme,
l’intimo femminile
e l’origine della vita.

La sagoma ogivale
ricorda la forma del pesce,
Simbolo che possiede valore sacro
per l’iconografia Cristiana.

Il termine latino ICHTHYS,
che in greco antico identifica il pesce,
è infatti l’acronimo di
“Gesù Cristo Figlio di Dio Salvatore”.

Tracciando il tratto orizzontale mediano
si generano
due triangoli equilateri
uguali e contrapposti
che rappesentano idealmente
l’uomo e la donna.

Tali triangoli si compenetrano
nel simbolo dell’esagramma,
conosciuto come stella di Davide.

Nella mia visione,
senza alcuna predominanza
da entrambe le parti,
solo in presenza del perfetto equilibrio,
della naturale armonia
tra universo maschile e femminile
si manifestano e fioriscono
la cultura, la prosperità, il benessere
e le più alte forme di civiltà.

Cerchi.
La domanda e la risposta.

Sergio Bianco #logogenesi

*Tratto dal libro perdibile
“Il custode dell’angelo”
di Sergio Bianco

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *