Coccidoro

 

Logogenesi Coccidoro

Mosaico di Cioccolato e Biscotti.
Ricetta tradizionale con impasto a mano.

La coccinella è un portafortuna universale
che ricorda, con i suoi pallini,
la fetta di salame,
termine che identifica
il dolce artigianale dell’Impresa.
Il prodotto si veste quindi
di un significato benefico
che lo rende gradito e ben accetto.
L’oro esprime luce, valore assoluto
e proietta il nostro amuleto
in un mondo mitico di eccellenza:
il grifon d’oro di Harry Potter,
il leone d’oro di Venezia…
Sono d’oro i sogni
e le massime onorificenze,
le medaglie e i premi
nella cultura e nello sport.
Il mattino ha l’oro in bocca
ed è proprio all’alba
che inizia il rito
del frantumare ORO Saiwa,
ingrediente prezioso e indispensabile.
I biscotti, insieme a pregiato cacao e zucchero,
creano un mosaico (dal greco musaikon)
che significa
“opera paziente degna delle Muse”:
un’opera d’arte connessa al piacere.
Il termine COCCI
evoca i frammenti del mosaico
presenti in capolavori antichi e moderni.
Il rapporto aureo 1,618
regola la proporzione tra i punti,
la testa e il corpo della coccinella.
Tre punti allineati in orizzontale
e tre in verticale disegnano l’ideale croce
che unisce divino e terreno, materia e spirito.
COCCIDORO racchiude le tre C
presenti nel termine cioccolato
generando un’assonanza musicale memorabile.
Il motto “LA FORTUNA È DEI BUONI”
è un richiamo diretto
al potere magico del Simbolo.

 

Logogenesi Coccidoro

 

Nome e Logo
creato da Sergio Bianco e Fabio Zancanella
per Mirco Scacchetti nell’anno 2017.
Il Simbolo evoca il piacere dell’assaggio,
come il morso della mela nel mondo Apple.

Altri esempi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *