Scritti di Sergio Bianco nel dominio dei Simboli.

Le componenti sottili presenti nel Marchio e nell’Arte.

 

aereo-pesce

 

Se osservi l’elica di un aereo
quando è ferma,
riesci a vederla in modo distinto.
Quando l’elica dell’aereo
è in movimento,
non la vedi.
Eppure l’elica c’è.
Non la vedi ma esiste.
Gira ad una velocità superiore
a quella che i tuoi occhi
possano percepire.

Questa semplice
e profonda riflessione
della mia preziosa compagna,
nasce in aeroporto
e, volando,
si estende in altri domini.

Nel mondo dei Simboli,
ciò che è apparentemente invisibile,
o ciò che è percepito in modo sottile,
si rivela reale,
presente e determinante
perché agisce a livello subliminale
nella mente
e nel cuore delle persone.

Ecco alcuni esempi di chiavi
presenti nei simboli
che innescano emozione
grazie alle percezioni sottili:

le immagini doppie;
la presenza di molteplici significati;
l’armonia delle aree positive e negative;
l’equilibrio tra bianco e nero;
la simmetria;
la geometria sacra,
la sezione aurea,
la simmetria infranta;
i vettori rivolti a sinistra,
verso il passato
oppure a destra, verso il futuro;
le frecce della sconfitta
o dello scavo profondo
e le frecce della vittoria.
protese verso le alte sfere;
il fulcro visivo.

Tutti questi elementi
sono i frammenti
di quel mosaico magico
che compone il segno unico
creato in virtù dei 12 codici della logogenesi.

Mosaico, in greco,
significa “ispirato dalle Muse”
L’ispirazione è invisibile.
I benefici di un vero marchio sono reali.

Sergio Bianco #logogenesi

Disegno di Francesco Bianco.
Sovracopertina del libro “Illusioni”
Richard Bach
Ottobre 2014
Cover unica regalata a me insieme al libro.
La ruota dell’aereo
disegnata come l’occhio
di un uccello o di un pesce
e il rivestimento a squame
consentono di salire a bordo
e volare nel mondo delle illusioni.
Grazie Francesco!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *