Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

Omero e l’arte di conquistare i Chupa-Chups.

 

Agamennone-Logogenesi

 

Mi trovo in un piccolo bar
in compagnia dell’amico Piero,
filosofo e maestro di piano.

Pe chi non lo conosce,
Piero è un incrocio chimerico
tra Lennon, Battiato,
e un filosofo ellenico
di cui non ricordo il nome.

Paradossalmente,
mi piace pensare che il termine PI Greco
derivi da Lui.

Desidero presentare il Maestro Piero
a belle persone, a me care,
che vivono lì vicino,
in un posto incantevole:
un diamante di vetro e luce,
una rocca sul mare
con pianoforte a mezzacoda.

Immagino che Piero,
con la sua Arte e il suo talento,
possa essere prezioso in quel contesto
e così voglio mettere in contatto queste persone
per generare affinità elettive.

In questo piccolo bar, una mamma
non riesce a tenere a freno i suoi bambini
che scalpitano come cavalli imbizzarriti.

Sul bancone
c’è un espositore di Chupa-Chups,
prodotto di origine spagnola,
una sorta di lecca-lecca con bastoncino,
con Logo disegnato da Salvador Dalì.

Sono in imbarazzo, in questo contesto,
a scrivere quel nome
ma devo farlo per dovere di cronaca
e per far comprendere il teatro dell’assurdo.

Il bambino più piccolo
mette scompiglio nell’espositore.
Vuole a ogni costo il suo Chupa-Chups
e per questo suo obiettivo temporale
delle ore 14,28
concentra forza distruttiva e prepotenza
pur di ottenerlo.

Alle 14,31, vinta la strenua battaglia,
il bimbo vuole mettere in bocca il suo trofeo.
A questo punto, la madre,
per dimostrare che le è rimasto
almeno uno dei due esili polsi,
glielo impedisce.

Il bimbo, detta in greco antico, se ne frega,
sfascia il dolcetto e se lo ficca in bocca,
alle ore 14,33.

Al che la mamma esclama:
“Agamennone, ti avevo ordinato
di non mangiare il Chupa-Chups!

Questa epica frase
conferisce un nuovo significato
alla lettura odierna dell’Iliade di Omero.

Agamennone, in greco significa
“assolutamente determinato”.

Agamennone, oggi, ha fatto la sua conquista.
Ha gridato al mondo la sua innocenza
e la sua indipendenza dalle colpe dei genitori.

Cosa c’entra tutto questo con Logogenesi?

Ci sono almeno due punti di connessione:

Il primo punto è che, nel lavoro, ci divertiamo.

Il secondo punto è che il Naming,
nel piccolo e nel grande,
nel feto e nel fato,
deve essere sempre coerente
con Visione e Valori d’Impresa.

Sergio Bianco, Logogenesi.

Articolo correlato

Un pensiero riguardo “Omero e l’arte di conquistare i Chupa-Chups.”

  1. PIERO ha detto:

    BELLO!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *