Scritti di Sergio Bianco nel dominio dei Simboli.

Le sequenze fotografiche di Muybridge. Simboli dinamici.

 

Muybridge

 

Le sequenze fotografiche di Muybridge
ispirano simboli dinamici.

“CURIOSITY”
è il nome del rover
atterrato su Marte il 6 agosto 2012.

Da allora,
grazie alla più sofisticata tecnologia,
Curiosity fornisce
riprese fotografiche
e prove scientifiche uniche
provenienti
dal pianeta dei marziani.

Il Nome Curiosity è intrigante
poiché la curiosità,
non è comunemente associata
al desiderio di conoscenza…
È raro investire enormi cifre
per curiosità ma, per fortuna,
le eccezioni esistono.

“Animals in motion”
è il libro aperto
che ho fotografato oggi
per rappresentare
l’opera di un pioniere
della fotografia in movimento:
Eadweard Muybridge.

La ricerca sperimentale di Muybridge
nasce nel 1872
quando Mr. Stanford,
governatore della California,
gli chiede di documentare,
con immagini progressive,
la corsa di un cavallo
per scoprire, per pura curiosità,
in quale momento
le 4 zampe del cavallo
siano tutte sollevate da terra.

Per realizzare
la sequenza fotografica richiesta,
Muybridge collega
a diverse macchine fotografiche
sottili fili che,
colpiti dagli zoccoli
del cavallo in corsa,
provocassero lo scatto.

Maybridge scopre così
che il momento di sospensione
non corrisponde,
come si credeva,
alla massima estensione
delle zampe del cavallo
e documenta
la dinamica del galoppo.

Questo metodo ingegnoso
apre la via, con altra tecnica,
alle future immagini stroboscopiche.

Le foto in movimento di Muybridge,
estese poi ad altri soggetti dinamici,
risultano utili
sotto il profilo scientifico
e anche artistico.

Alcuni pittori e alcuni critici d’arte
si rendono conto
degli errori presenti
in dipinti e sculture
del passato e del presente.

Degas, ad esempio,
è il primo artista a utilizzare
la testimonianza fotografica di Muybridge
per dipingere la corsa dei cavalli
in modo corretto.

La connessione con Muybridge
genera una domanda.

Il Metodo Logogenesi
può creare simboli in movimento?

È possibile forgiare un simbolo
che contenga, ad esempio,
le fasi del volo del gabbiano
rispettando
i codici della riproducibilità,
della sintesi, della chiarezza,
oltre naturalmente agli altri codici?

Lo scopriremo insieme molto presto.
Siete curiosi?
Buon segno.
Significa che avete qualcosa in comune
con Mr. Stanford
e con il rover esploratore di marziani…

Sergio Bianco #logogenesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *