5 Agosto 2018 - Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

Sincronicità tra fischio e palla di neve. Intuire e fare.

 

sincronicità-palla di neve

 

Sincronicità tra fischio e palla di neve.
L’arte dell’intuire e del fare.

Marco, il mio prezioso giardiniere del tempo,
ieri si è presentato
fischiettando un motivo di Eros Ramazzotti.

Io stavo scrivendo l’articolo
sulla virtù del titolo Amarcord che,
da nome dialettale, diventa internazionale
per magica combinazione di lettere,
vibrazione, significato e suono.

La sincronicità, come dice Jung,
del fischio di Marco,
mi ha indotto a fare una ricerca,
apparentemente assurda,
per scoprire se vi fosse connessione
tra Eros e Fellini.

Ho scoperto così che Eros bambino
era sul set di Amarcord
a tirare le palle di neve. (!)

Non è una notizia da poco.
È interessante il modo in cui,
per me, che non la conoscevo,
questa notizia sia venuta alla luce.

Lo scatto tra intuire e fare
richiede un certo allenamento
e una certa pratica da cinque antenne.

Nel 1973, Eros era lì.
E non c’era luogo più adatto
di un set di Fellini
per amplificare la realtà,
e capire che
“la costruzione scientifica del sogno”
presente anche nel metodo Logogenesi,
è una tecnica pragmatica esatta.

A proposito di palle di neve.
David Hammons è un artista afro-americano
che vive e lavora a New York.

È noto per le sue opere
e per le sue azioni
impregnate di sarcasmo e ironia.

In una sua performance del 1983,
a New York,
David appare in inverno,
tra i venditori sulla strada,
mentre mostra la sua mercanzia
disposta con ordine
su un tappetino colorato.

Sono palle di neve in vendita,
di diverse misure.

Vendere palle di neve.
David non solo lo ha pensato,
lo ha realizzato, per primo, nel 1983.
Uno scatto tra intuire e fare.

Sergio Bianco

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *