5 Marzo 2019 - Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

Venezia. La Serenissima. Superlativo assoluto del Naming.

 

Venezia-Serenisima

 

La serenità è assenza di turbamento,
interpretabile come limpida armonia spirituale,
pacata o rassegnata tranquillità
anche nei confronti delle traversie della vita.
È una distaccata obiettività
intesa anche come imparzialità di giudizio.

Nella Repubblica di Venezia,
la Serenissima Signoria
era l’organo di potere supremo
costituito dal Doge,
dai sei consiglieri Ducali
e dai tre capi della Quarantia.

La Serenissima decideva ogni cosa:
la difesa o la conquista,
la costruzione o la distruzione
la guerra o la pace,
la vita o la morte.

Il tutto sotto l’egida
di un superlativo assoluto
tranquillo e indiscutibile:
La Serenissima.

Un Nome che non esprimeva la forza,
la costrizione, la brama di potere,
la violenza, la ricchezza,
ma evocava un’aura superiore,
un ordine divino
scandito con perentoria calma,
senza necessità di alzare la voce.

Serenissima.
Il valore superlativo assoluto del Naming.

Sergio Bianco, Logogenesi

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *