20 Marzo 2020 - Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

Bacillus in fabula. La pozione magica di Panoramix il Druido

 

Asterix-Bacillus

 

Ho iniziato a interessarmi
a questo Fenomeno
quando ero piccolo,
a partire dall’album numero uno:
“Asterix il Gallico”.

L’anno scorso
ho scritto un articolo
sulla semplice genialità
dei Nomi dei protagonisti:
Obelix, grande e grosso,
è l’obelisco
Asterix, minuto e scattante,
è l’asterisco,
la piccola stella
che racchiude
infinite possibilità
e così via…

Nel 2017, per caso sincronico,
è uscito un album a fumetti
intitolato “Asterix e la corsa d’Italia”.
L’album racconta
di una competezione agguerrita
tra cavalli, bighe e condottieri.
Ebbene,
l’antagonista di Asterix
si chiama proprio con quel Nome
che non scrivo
e che ricopro con vittoriosi asterischi.

Lupus in fabula,
il fido aiutante
di quel tipo innominabile,
ha un nome piuttosto eloquente:
Bacillus.

Le storie di Asterix il gallico
hanno sempre un lieto fine:
tutti si ritrovano sotto le stelle,
riuniti intorno al fuoco,
escluso il bardo stonato
che si intravede in disparte
legato a un albero,
solo per il tempo necessario.

La vittoria di Asterix,
contro qualsiasi nemico,
avviene sempre e comunque
grazie alla pozione magica
di Panoramix il Druido
il quale ha pensato
(mhumble mhumble mhumble)
alla giusta formula
dall’alto del grande albero
dove vive.

Riguardo alla pozione magica,
il Druido
trova gli ingredienti nel bosco:
li riconosce, li coglie
e li mette insieme nel pentolone
con il reagente giusto:
Magari un Metodo Semplice
che porta ossigeno.

Qualcosa di simile
avviene con Logogenesi
nella creazione
del marchio d’Impresa.

Magia?
No, metodologia.

Sergio Bianco, Logogenesi

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *