13 Gennaio 2020 - Dal 1° ottobre 2017, scritti quotidiani di Sergio Bianco.

Il campo dell’immaginazione. Verticale e orizzontale.

 

il -campo-dell'immaginazione-quadro-Sergio-Bianco

 

Nel mondo dei Simboli
e del Metodo Logogenesi,
la croce rappresenta l’unione
tra corpo e anima.
La linea orizzontale è la materia,
la linea verticale è lo spirito.
Il punto d’incontro delle due linee
è il focus, il fulcro visivo
che riunisce le due condizioni.

Il quel punto si concentrano
sguardo e attenzione
così come nella clessidra
il presente, QUI e ORA,
è il fugace granello di sabbia
sospeso tra passato e futuro.

Immaginare deriva dal latino.
Il termine significa
“in me mago agere”, ovvero,
far agire il mago che è in me.

Mi piace pensare
che l’immaginazione
sia il punto di contatto tra due campi,
il campo orizzontale e il campo verticale.
Nel tennis, il colpo è visualizzato
e traguardato sul piano verticale
e trasferito sul piano orizzontale
indirizzando la pallina
in un punto preciso del campo.

Il quadro, che ho dipinto
all’inizio dell’anno duemilaventi
per il mio Maestro di Tennis,
rappresenta il passaggio
tra campo verticale e orizzontale.

Gli scaffali della libreria si incrociano
evocando le linee del campo di gioco
senza rappresentarle in modo scolastico.

I libri, intesi come cultura,
sono punti di colore.

Una forte luce
taglia in diagonale il campo del quadro
come un colpo incrociato
da sinistra, il passato, a destra, il futuro.
Non importa,
nello scambio di gioco teso e intenso,
se il colpo è a favore o contro.

Il diapason, strumento che regola
intonazione e perfetto accordo
è presente,
senza eccessivo apparire,
per dare giusto spazio e valore
alla palla da tennis illuminata.

La pallina è, contemporaneamente,
ferma e dinamica.
La pallina è punto vincente,
e, al tempo stesso,
punto di attesa, riflessione, pensiero.

Il quadro, fotografato al volo,
è dipinto con colori acrilici
su tela formato cm 70×70.
Titolo dell’opera:
Il Campo dell’immaginazione.

Sergio Bianco, Logogenesi

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *